Preghiere & Inni

  • Preghiera
  • Inno P. Tritta
  • Canto tradizionale
  • Quando il mio cuor...
  • Quale incanto
  • O Regina, vestita di sole

O Maria SS. dei Miracoli, Tu ci vieni incontro, portandoci Cristo. Il Tuo gesto è pieno di significato.

Egli è il dono che l’Eterno Padre fa a ciascuno di noi. Arriva a noi portato da Te, perchè, Figlio di Dio, si è fatto Uomo nel Tuo seno, ed è offerto dal Tuo cuore e dalle Tue mani di Madre.

Tutto questo ci commuove profondamente, e desta in noi vivissima fiducia.

Madre Santissima, fa che riceviamo, con la più grande apertura d’animo, Cristo, dono di Dio che passa per le Tue mani.

Aiutaci con la forza della Tua preghiera e del Tuo esempio ad accettare il Tuo Figlio come norma della nostra condotta; aiutaci ad affinare la sensibilità così che troviamo in Lui la fortezza nelle ore della prova, il conforto nelle ansie, l’aiuto nelle stesse necessità naturali.

Madre Santissima dei Miracoli prega per noi, accompagnaci nel cammino della vita; resta con noi. Amen.

Tre Ave Maria.

Regina dei Miracoli, prega per noi.

Mons. G. Lanave (Con approvazione ecclesiastica)

ALLA MADONNA DEI MIRACOLI     (Testo e musica P. E. Tritta)

— O Madonna santissima e bella nostra Madre, Regina e Signora, Andria tutta t’esalta e t’adora, quel Bambino che porti con te.

Rit.: O Madonna dei Miracoli o Patrona dolce e forte; d’ogni male de’ preservaci nella vita e nella morte.

— Benedetta fra tutte le donne benedetto il Tuo Figlio Divino

fatto cibo nel pane e nel vino che a salvezza del mondo si die’.

— Come stringi al tuo petto il Bambino che nel grembo ti siede,

anche ai nostri proteggi la fede, la purezza e l’amor di Gesù.

— Fa che i giovani crescano sani e le nostre donzelle son pure; fa’ che nelle materne tue cure sia forgiata la loro virtù.

— Ti preghiamo per chi suda e lavora, per chi soffre e chi avanza negli anni; non siam preda d’insidie e di danni che lor tende il nemico infernal.

— Sul Pastore, sul Clero, sul gregge, vigilante sia sempre il tuo sguardo finchè giungano al santo traguardo a ricevere il premio immortal.

Alla Madonna dei Miracoli (Tradizionale) 

O Madonna dei Miracoli

un affetto ai tuoi figli conserva mentre stringi materno al tuo petto l’Incarnato tuo Figlio Gesù.

In quest’ora di prove ed affanni Siam turbati da dubbi e dolori;

O Regina guida i nostr’animi Dolcemente al tuo Caro Gesù!

Rit. Dal Signor di tanti favori

fosti ornata, o Vergin Maria; porgi ascolto alla prece dei cuori Che sinceri si affidano a Te.

Quanta luce s’espande d’intorno al tuo trono di grazie e d’amore;

Qui a lodarti, Maria, ogni giorno vien l’andriese tuo popol fedel.

 Fa cadere dagli occhi ogni velo e dimostrati Madre amorosa,

reca in alto lassù nel tuo cielo questa prece a Te data ognor!

Canzoncina alla Madonna dei Miracoli 

(Tradizionale) 

Quando il mio core trepido Nell’ansia della vita

Invano chiede agli uomini Bene, conforto, aita.

Rit. O bella Augusta Vergine

fa ch ‘io ricorra a Te.

Maria dei Miracoli, prega Gesù per me.

Quando la speme è pavida Languisce, ahimè, nel petto

e tra sospiri e lacrime

si spegne un cor diletto.

Quale incanto   (Don R. Suriono – Mons. De Fidio) 

Quale incanto mirarti, o Maria

su quel trono tra vivi splendori, con in grembo il tuo figlio innamori dallo sguardo la terra ed il ciel.

Tu, eccelsa sovrana Regina,

sei la Madre più cara amorosa che invocata ti mostri pietosa alla prece dell’alma fedel.

Rit. Vergin santa gloriosa Maria, sol per te si compiace il Signore.

Largir grazie, portenti d’amore ricorriamo fidenti al tuo piè.

Deh! proteggi quest’Andria fedele che ti elesse a sua Madre Divina

or T’inneggia,Ti loda, s’inchina e si affida al materno Tuo cuor.

Figlia eletta, prescelta da Dio, regal donna possente immortale,

che l’insidie dell’idra infernale disperdesti a tua gloria ed onor.


O regina vestita di sole 

(D. Lorenzo – Mons. D’Angelo – Mons. De Fidio) 

O Regina vestita di sole, benedetta da tutte le genti,

ogni lode con lieti concenti a te cantan la terra ed il ciel.

Te presente al destarsi dei mondi, o sovrana d’eterno consiglio,

Dio prescelse per Madre al suo Figlio che morendo a te figli ci diè.

Rit.  A te fiori su fiori, a te luci su luci!

fra gli angelici cori a te gloria, o Maria!

Deh! il tuo fulgida volto china ai nostri dolori

e sul mondo sconvolto prega, o dolce Maria.

Di pietà tu la fonte perenne, dei Miracoli sei la regina,

tu salvasti la pia bambina da quel pozzo che tempio si fè.

Le città della diocesi nostra tu proteggi nel piano e sul monte

o Madonna del bosco e del fonte o del sabato Madre fedel.

slide